I nostri consigli

Combattere la ritenzione idrica con rimedi naturali: si può?
08 Apr

Combattere la ritenzione idrica con rimedi naturali: si può?

È possibile combattere la ritenzione idrica con rimedi naturali? Sì. Curarsi con le erbe apporta un notevole miglioramento della circolazione e favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Arrivano i primi caldi e se da una parte la bella stagione ci allieta con il suo clima mite e i colori pastello, dall’altra le gambe iniziano a gonfiarsi e le scarpe entrano a fatica. È possibile combattere la ritenzione idrica con rimedi naturali? Sì. Curarsi con le erbe apporta un notevole miglioramento della circolazione e favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Tuttavia, è doveroso sottolineare che tali rimedi non sono efficaci se impiegati da soli. Per contrastare la ritenzione idrica, questi possono rivelarsi utili solo se associati ad una corretta alimentazione e a uno stile di vita sano.

Cos'è la ritenzione idrica e quali sono i principali sintomi?

La ritenzione idrica è la tendenza dell’organismo di trattenere i liquidi, soprattutto nelle zone più soggette ad accumulo di grasso come cosce, glutei e addome. Il sintomo principale è l’edema, ovvero un rigonfiamento dei tessuti causati appunto dai liquidi in eccesso.

Altri sintomi della ritenzione idrica?

  • gonfiori localizzati soprattutto nelle caviglie e nelle gambe;
  • rigidità delle articolazioni;
  • oscillazioni di peso anche durante la stessa giornata.

Se viene trascurata la ritenzione idrica tende a trasformarsi in cellulite.

Perché si ristagnano i liquidi nell’organismo?

L'accumulo dei liquidi indica che il sistema linfatico non lavora a dovere. La linfa infatti, che scorre dalla periferia al cuore mediante i vasi linfatici, ha il compito di difendere l’organismo da virus, batteri e agenti estranei che possono rappresentare una minaccia. Inoltre, trasporta gli ormoni ed elimina rifiuti e tossine accumulate dal nostro corpo. Se il procedimento si blocca, purtroppo ciò che andrebbe eliminato, si trattiene.

Questo avviene soprattutto a causa di:

  • Una vita troppo sedentaria;
  • Compressione dei vasi sanguigni;
  • Intossicazione dell’organismo: avviene quando le tossine diventano troppe e l’organismo non riesce a smaltirle.

Rimedi naturali contro la ritenzione idrica: quali sono?

Ecco una seria di sostanze naturali, rimedi fitoterapici e omeopatici che aiutano contro la ritenzione idrica.

  • Matè: le foglie di Matè sono molto utilizzate in Sud America (Brasile, Paraguay, Argentina) nella preparazione di infusi, per la loro azione tonico stimolante dovuta alla presenza di caffeina.
  • Finocchio: una pianta dalle notevoli proprietà digestive e diuretiche. Il finocchio aiuta l'eliminazione dei gas intestinali e grazie alla presenza di Anetolo, è capace di calmare le dolorose contrazioni addominali.
  • Gambo d’ananas: contiene Bromenlina, che coadiuva i processi digestivi e drena i liquidi in eccesso. In questo modo permette di ridurre e sgonfiare gli edemi e agire positivamente anche in caso di gambe pesanti.
  • Uva: una pianta ricca di sali minerali dalle efficaci proprietà diuretiche in grado di favorire l'eliminazione delle scorie metaboliche. A livello delle vie urinarie, l'uva esercita un'attività disinfettante, antinfiammatoria ed antisettica.

Dove trovare tutti questi estratti vegetali in un unico prodotto? L’integratore naturale Arkofluidi drenante, è a base di matè, finocchio, ananas e uva. Approfitta della promozione!

Infusi e integratori per combattere la ritenzione idrica

La natura ci offre una serie di rimedi dalla potente azione diuretica, che possiamo assumere tramite infusi e integratori. Scopriamo a base di cosa:

  • Betulla: albero dotato di proprietà diuretiche,antinfiammatorie e antibatteriche esercitate soprattutto sulle vie urinarie.
  • Ortica: pianta erbacea contenente acido caffeico, sostanza dalle spiccate proprietà diuretiche.
  • Ortosiphon - Tè di Giava: grazie ai flavonoidi contenuti, favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Pilosella: pianta dall’azione diuretica e antinfiammatoria, grazie alla presenza di flavonoidi, cumarine e triterpeni.
  • Tarassaco: la rapida azione diuretica è dovuta al suo contenuto di flavonoidi, sali di potassio e lattoni sesquiterpenici.
  • Succo di mirtilli rossi: ottimo diuretico naturale che offre un valido contributo ad eliminare le tossine e i fluidi dal corpo. I mirtilli rossi vengono spesso utilizzati anche in presenza di calcoli renali e problemi delle vie urinarie.

Lascia un commento