I nostri consigli

La bronchite spiegata bene
06 Dic

La bronchite spiegata bene

La bronchite è un'infiammazione della mucosa dei bronchi. In genere, si manifesta come stato avanzato e conseguente di altri disturbi e soprattutto negli organismi di quegli individui con un sistema immunitario debilitato. Si presenta con più facilità nei mesi freddi.


La bronchite diventa cronica quando il paziente presenta una tosse cronica produttiva (con elevata produzione di muco) per almeno 3 mesi consecutivi per 2 anni successivi. Essa si differenzia dalla bronchite acuta in quanto legata a fattori irritativi, tra i quali il più ricorrente è il fumo di sigaretta, oltre ad evolversi con l’avanzare del tempo.

La bronchite acuta, dal canto suo, è un’infiammazione di origine infettiva, in quanto si manifesta come complicanza del raffreddore o dell’influenza e, se curata nel modo e nei tempi giusti, guarisce in tempi relativamente brevi.

La bronchite cronica può essere:

  • semplice: quando si presenta solo con secrezione eccessiva di muco e tosse;
  • mucopurulenta: quando il muco e l’espettorato sono purulenti, oltre ad essere caratterizzata dal reiterarsi di episodi infettivi respiratori.

Sintomi

Il sintomo principale è la presenza di tosse persistente spesso accompagnata da febbre. L'espettorazione, tra gli altri sintomi principali, è fondamentale per eliminare il muco depositatosi nei bronchi e, quando si hanno difficoltà a far fuoriuscire quest’ultimo, bisogna stimolare la tosse con sostanze mucolitiche. Altri sintomi possono essere rinite, faringite e tracheite.

Cause

Le cause che predispongono l’organismo alla bronchite sono di varia natura, mentre la malattia in sé è, in genere, di origine virale. I fattori scatenanti sono suddivisibili in:

  • esogeni: fumo di sigarette, smog;
  • meccanici: sforzi vocali, corpi estranei nell’apparato respiratorio, ipertrofie delle tonsille.

Per quel che riguarda la bronchite cronica, il fumo di sigaretta è il principale responsabile.

Diagnosi

Al fine di diagnosticare una bronchite, si va a studiare la storia clinica del paziente per poi effettuare un esame obiettivo; quest’ultimo è teso ad analizzare le vie aeree superiori, a partire da naso e gola, per passare poi alle orecchie, alla ricerca di infezioni. In alcuni casi, se si sospetta una polmonite, si passa anche alla radiografia al torace.

Cura

La cura viene operata con antibiotici, in alcuni casi associati ad antipiretici se la febbre è elevata, con sciroppi espettoranti e con l'aerosol. Come prevenzione è importante evitare le sostanze irritanti la mucosa dei bronchi come il fumo.

In caso di manifestazione lieve si possono aggiungere all’acqua calda in vasca oli essenziali come il ginepro, il pino, il cipresso. Può essere utile anche un infuso di lavanda e timo. L'estratto della radice di echinacea, somministrato generalmente come estratto secco titolato in polisaccaridi, ha un'azione sia antinfiammatoria che immunostimolante.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il team di Farmacia Ferrara sarà felice di risponderti.

Lascia un commento