I nostri consigli

Perché assumere il magnesio in gravidanza
10 Set

Perché assumere il magnesio in gravidanza

Tra le sostanze fondamentali da assumere in gravidanza grazie ad una corretta alimentazione, un ruolo molto importante lo svolge il magnesio. Quest’ultimo è molto importante per la regolazione di varie funzioni organiche, in quanto partecipa alla costituzione dello scheletro, rinforza lo smalto dei denti, regola la pressione sanguigna, oltre alla sintesi delle proteine, le contrazioni muscolari, il meccanismo di coagulazione ematica, la trasmissione degli impulsi nervosi, il metabolismo e ha una sua parte anche nei meccanismi che regolano l’umore e il sonno.


A cosa serve

Nel corso della gravidanza il magnesio controlla le contrazioni uterine. Ecco perché assumere alimenti con magnesio durante la gestazione aiuta l’utero a restare rilassato e, di conseguenza, a prevenire un parto prematuro.

Esso tiene sotto controllo la pressione arteriosa e il metabolismo glucidico, consente di prevenire situazioni di rischio per la gravidanza, soprattutto nei casi diabete ed ipertensione arteriosa. Per permettere al magnesio di essere efficace, è importante condurre uno stile di vita sano, con un’alimentazione equilibrata.


Dove trovarlo

È presente principalmente nei vegetali, in quantità maggiore nei cereali integrali, la frutta fresca (banane in primis) e frutta secca, il cacao, i semi di sesamo, le verdure a foglia verde (spinaci e bietole), i legumi (soprattutto i fagioli).

A volte, in gravidanza, una dieta bilanciata potrebbe non essere abbastanza. Possono infatti presentarsi dei fattori di rischio e può risultare necessario assumere degli integratori a base di magnesio, da associare sempre e comunque ad una corretta alimentazione, in quanto essi rappresentano solo un supplemento a un corretto stile di vita.


La giusta quantità

Come detto in precedenza, l’apporto della giusta quantità di magnesio al nostro organismo va a sostenere soprattutto il sistema nervoso, il sistema scheletrico, il sistema muscolare e quello cardiovascolare. Come con qualsiasi altro elemento, non bisogna mai eccedere. Assumerne troppo può portare a effetti collaterali a livello gastroenterico, come effetti lassativi, e problemi renali, essendo eliminato attraverso l’azione dei reni, in quest’ultimo caso, se predisposti, consigliamo di rivolgersi al proprio medico prima di assumere integratori o di aumentarne l’apporto tramite l’alimentazione.


Se hai voglia di approfondire l’argomento, non esitare a contattarci, il nostro team è a tua totale disposizione.

Lascia un commento