I nostri consigli

Creme antirughe: sono davvero efficaci?
05 Mar

Creme antirughe: sono davvero efficaci?

Le creme antirughe sono efficaci? Da quando iniziare a usarle e quali tipologie esistono? 

Per assicurare nutrimento e idratazione della pelle sarebbe opportuno, fin da giovani, prendersi cura del proprio viso con cosmetici specifici per l’età. Questa azione quotidiana permette di ritardare la comparsa di rughette, segni meno profondi e rughe di espressione. I prodotti anti-age, invece, devono essere presi in considerazione, in genere, superati i trent’anni. Un crema anti-age con buoni principi attivi stimola la pelle alla rigenerazione cellulare, ritardando la comparsa dei segni dell’invecchiamento. Tra questi ultimi possiamo notare:

  • Pelle spenta
  • Grana irregolare
  • Perdita di tono e compattezza

Avvicinandosi ai cinquant’anni occorrono formulazioni che aiutano le pelli mature attraverso un’azione nutritiva importante. Inoltre, bisogna scegliere una formulazione che aiuti a ridefinire i contorni del viso e che fornisca supporto nel contrasto alle rughe gravitazionali.

La crema antirughe può essere abbinata nell’utilizzo, in alcuni casi, anche a una crema idratante, per amplificarne l’effetto. In particolari stagioni dell’anno, con il freddo o il vento, le pelli più sensibili potrebbero tendere al rossore e allo screpolamento, per cui una crema idratante coadiuverà l’azione di una crema antirughe fornendo un’ulteriore azione di nutrimento. In commercio sono presenti diversi tipi di creme antirughe con formulazioni che proteggono anche dal fotoinvecchiamento e presentano un fattore protettivo contro i raggi UVA e UVB.

Come scegliere una crema antirughe? E quali sono i principi attivi più efficaci?

Come detto, il mercato ci offre un’ampia scelta di prodotti. Ciò consente di trovare una soluzione personalizzata in base alle proprie esigenze.  Ci sono formulazioni completamente naturali e altre con ingredienti di alta qualità, che consentono di .  Prima di acquistare una crema antirughe è importante visionare gli ingredienti, soprattutto se si soggetti allergici. Le formulazioni, generalmente, sono studiate per combinare principi attivi, vitamine e una serie di ingredienti, in un mix che consente di ottenere buoni risultati.

Tra i principi attivi che troviamo comunemente nelle formulazioni ci sono:

  • AHA - Alfa idrossiacidi/ Acido Glicolico: è un derivato della canna da zucchero. Le molecole sono in grado di penetrare in profondità, stimolando la sintesi del collagene e i processi di rinnovamento e favorendo l’eliminazione delle cellule morte. Affinano la grana della pelle e riducono gli inestetismi.
  • Vitamina A - Retinoidi: il Retinolo contribuisce alla corretta funzione cellulare. Il suo utilizzo consente l’idratazione dei tessuti e la riparazione dermica. 
  • Vitamina E: è un potente antiossidante e combatte i radicali liberi.
  • Acido Ialuronico: l’acido ialuronico è già presente nel nostro corpo come lubrificante del tessuto connettivo. In cosmesi, questo principio attivo corregge la degenerazione dei tessuti, favorendo l’idratazione e supportando la sintesi del collagene e la riparazione dell’eleastine. Prodotti a base di acido ialuronico sono adatti a chi ha una pelle particolarmente vissuta.
  • Palmitoyl Tripeptide 3: è un principio cosmetico che agisce promuovendo la sintesi di collagene e di altre proteine della matrice extracellulare. 
  • Glicosaminoglicani: sono utili per mantenere l’integrità strutturale nei tessuti e l’equilibrio dei fluidi.

Che cosa sono le rughe?

Le rughe possono essere definite come pieghe o solchi che si formano sulla superficie della pelle. In particolar modo, queste sono più evidenti su pelli secche e poco elastiche. Se prendiamo in esame, nella nostra cerchia di conoscenze, diverse persone della stessa età, noteremo che qualcuno presenta una pelle più tonica, mentre altri mostrano un viso maggiormente segnato. Questo fenomeno è dovuto al fatto che la formazione delle rughe ha cause genetiche, ma ci sono anche altri fattori esogeni che possono facilitarne la comparsa. Per esempio, sappiamo che il fumo, l’eccessivo consumo di alcool, una vita stressante e l’esposizione ai raggi UVA e UVB, sia artificiali che naturali, concorrono con il progressivo invecchiamento cellulare che riguarda la pelle.

Ci sono diversi tipi di rughe?

Le rughe sono tra gli inestetismi più temuti, in particolare dalle donne, e si  caratterizzano su base eziologica. Limitare i fattori esogeni, pertanto, è molto importante se si desidera avere un giusto approccio al problema. Passiamo quindi in rassegna le diverse tipologie di rughe esistenti, per capire quando può essere utile utilizzare una crema antirughe e quali sono i principi attivi che rispondono a una maggior efficacia.

  • Rughe, macchie cutanee e fotoinvecchiamento: sono inestetismi che si creano quando c’è una incontrollata esposizione ai raggi UV e UVA. Questo tipo di radiazioni consente la formazione e la propagazione dei radicali liberi, accelerando il processo di invecchiamento. 
  • Rughe d’espressione: sono quelle che compaiono per prime e dipendono dalla contrazione dei muscoli superficiali. Questi movimenti avvengono spesso inconsapevolmente, però allo stesso tempo tendono a segnare la pelle. Le zampe di gallina sono tra le manifestazioni più comuni.
  • Rughe da sonno: sono quelle che si formano nelle ore notturne, dopo aver assunto particolari posizioni. Generalmente scompaiono in breve tempo. Tuttavia, con l’avanzare dell’età tendono a essere permanenti.
  • Rughe gravitazionali: la forza di gravità influenza anche la nostra pelle. Per questo, con l’invecchiamento, i tessuti assumono una forma cascante. Risulta importante contribuire a mantenere il tono e l’elasticità della pelle per contrastare questo fenomeno.

Lascia un commento