I nostri consigli

Smart Working: come restare idratati in estate lavorando da casa
14 Lug

Smart Working: come restare idratati in estate lavorando da casa


Tisane e infusi possono aiutarci a restare idratati durante il lavoro da casa nella stagione calda

Smart working in estate e idratazione

Azzerati i tempi di spostamento, lavorare da casa ha i suoi vantaggi perché possiamo organizzarci con maggiore autonomia. Certo i ritmi della giornata resteranno impegnativi ma non trascuriamo qualche pausa per ritrovare la concentrazione e idratare il nostro corpo con scadenze regolari. Come gestire il rischio di essere totalmente assorbiti dal lavoro e dimenticare di bere?

Suggerimenti

  1. Una bottiglina d’acqua o un bicchiere sempre pieno sulla scrivania per tutto il giorno è il miglior promemoria. Se siamo un po’ maldestri assicuriamoci di usare una bottiglia con tappo o una tazza con coperchio, il pericolo di cadute accidentali è molto concreto.
  2. L’impostazione di una sveglia sul cellulare è un’ottima tecnica per ricordarci di bere, anche se berremo poco in questo modo saremo più costanti. In alcuni giorni lo smartworking ci sottopone a vere e proprie maratone online, impostando un allarme non trascuriamo il nostro obiettivo salute e in breve tempo bere diventerà una buona abitudine senza bisogno della sveglia a ricordarcelo.
  3. Accompagniamo sempre la pausa caffè (che da solo è disidratante) con un bicchiere d’acqua, evitiamo per lo stesso motivo di bere alcol e soda. Se andiamo al bar optiamo per bevande decaffeinate, e senza latte poiché queste ultime contengono una percentuale minore di acqua.
  4. L'acqua è la bevanda meno costosa e più sana del pianeta ma qualche bibita alla frutta senza zucchero o una tisana o un infuso è un toccasana per colorare i momenti più faticosi della giornata. Azzardiamo combinazioni insolite, tipo cetriolo e menta o fragola e lime, il sapore può riservare una piacevole sorpresa. Ad esempio le tisane Neavita
  5. Mangiamo a colazione cibi idratanti come il porridge, andranno a integrare l'assunzione giornaliera di liquidi. Naturalmente anche la frutta, come uva, anguria e pompelmo che sono tra gli alimenti più idratanti.
  6. Se soffriamo la mancanza di relazioni sociali, è tempo di fare qualcosa per il nostro umore, regaliamoci qualche pausa all’aria aperta, corriamo, andiamo in bicicletta, passeggiamo. E cerchiamo  di bere  prima, durante e dopo l’allenamento.
  7. Non aspettiamo di aver sete, la sete è in realtà il segno che siamo già disidratati. Per questo è fondamentale idratarsi costantemente tutto il giorno.
  8. Se stiamo pensando di smettere di fumare c’è un motivo in più per farlo: la nicotina, così come varie altre sostanze chimiche presenti nelle sigarette e nelle sigarette elettroniche, provoca disidratazione e influisce sulla capacità del corpo di autoregolarsi.


In questi tempi incerti, non trascuriamo la nostra salute, il benessere e la forma fisica in generale, bere a sufficienza oltre a idratarci ed eliminare le tossine, aumenta il senso di sazietà con effetti benefici per la linea. E non solo, la mancanza di attenzione o una generale sensazione di stanchezza possono dipendere da uno scarso apporto di liquidi, cominciamo la giornata bevendo un bicchiere d’acqua prima di fare colazione e poi così subito prima di ciascun pasto, eviteremo tra l’altro di confondere la fame con la sete e di esagerare con le calorie.

Lascia un commento